Leonard Kovitski

english

“Leonard Kovitski, ultimo di quattro figli di una famiglia di origine polacca, trascorre a Detroit un'infanzia costellata di umiliazioni e violenze inflittegli, a causa della sua passione per lo studio, sia dalle bande di Wyoming Street, dove abita, che, talvolta, dai suoi stessi familiari. Leonard a sua volta sfoga la rabbia per gli abusi subiti seviziando con brutalità gli animali randagi del quartiere. A sedici anni viene notato da alcuni membri della famigerata gang mafiosa nota come "Detroit Partnership" che, colpiti dalla sua freddezza, lo avviano all'assassinio su commissione. Si distingue da subito per la capacità di infliggere le più efferate torture ai membri dei clan rivali. Arrestato nel 2003, riesce a schivare la pena di morte ma subisce una condanna a 120 anni. Oggi è rinchiuso nel carcere di Daytona, dove si è laureato in filosofia con una tesi sulla “percezione della morte nell'occidente” ritenuta interessantissima da molti studiosi di fama.”

back

esistenza alternativa

© 2017 Mario Pietro Luras